martedì, marzo 16

Effetto domino

.
Grazie Giulio. Baci/o
.
.
Delenda Carthago. Ho deciso da oggi di ripostare questo intervento almeno una volta al giorno, ogni giorno, fino a quando non si potrà votare in (almeno) una amministrazione italiana con una scheda elettorale che tenga conto in pari condizioni dell'opzione aperta agli elettori di potere scegliere nessuno dei suddetti
.
nessunodeisuddetti_60x210

.
.

domenica, marzo 7

Nessuno dei suddetti

-
maninretepost 201

-
-
Tabucchi: [...] Per me, Napolitano non è garante della mia Costituzione, mi pare che si sia fatto garante di Berlusconi o degli interessi di un altro partito, di un partito politico italiano.
-
Paolo Flores d'Arcais: [...] il comportamento del presidente Napolitano ricorda in modo impressionante il comportamento del governo Facta ai tempi della marcia su Roma.
-
Fonte: URL originale. Click sull'imagine
-
E ora? Ormai noi tutti sappiamo, dobbiamo sapere. Paradossalmente, la legge non ammette ignoranza.
Ma: pur a fondamento di ogni libero agire, non basta più sapere, non è mai bastato. Che fare?
Tartassato, voto ogni giorno più volte al giorno. Vorrei votare sempre meglio, insieme.
Ecco perché da contribuente non evado, da consumaTTore associo sempre meglio le mie scelte.
.
Insieme, credo nel lavoro di rete, elaboro attività non solo private. Yunus, sobrietà, decrescita felice.
Allevato a pane e De André, companatico Gaber e partecipazione, Fo azioni dolci.
Vorrei non pagare dazi, elaborare la raccolta differenziata dei rifiuti nel mio comune  + o - piccolo/grande.
.
Ridurre l'impronta ecologica, praticare a piccoli passi energie alternative, sviluppi sostenibili.
Acquisti consapevoli ribaltano la storia delle cose, l'egemonia del sedicente consumismo.
.
Ed è dalla prima votazione dopo la prima legge elettorale sedicente porcata che tramite il presidente del mio seggio elettorale ho fatto verbalizzare la mia obiezione a una votazione s/porcata ogni volta dal fatto che non mi ritenevo rappresentato da una scheda mancante di quella opzione che ormai mi sembra l'unica - o comunque la prima antecedente - rispetto a qualsiasi altra legittima azione democratica civile: potere scegliere, dichiarare esplicitamente il proprio voto, verso
-
NESSUNO DEI SUDDETTI (a maggior ragione se variamente designati, cooptati, imposti...)
.
.
Forse ha ragione Massimo Raso. Anche questo blog per il momento chiude. Arrivederci altrove
.
(il blog resta attivo per ri/condividere contenuti e commenti)
.
-

C'è chi tratta. C'è chi dice no alla mafia, a questo clima_4

l -
maninretepost 200

-
-
-
.
C'è chi tratta. C'è chi dice no alla mafia, a questo clima_4
.
 ex Chiesa S. Margherita domenica 7 marzo 2010 ore 17.30
.
IL CASO GENCHI. Presentazione del libro di Edoardo Montolli. Storia di un uomo in balia dello Stato. Aliberti editore
.
Quarto incontro antimafia, presentato da Pietro Mistretta, presidente dell'Associazione di promozione sociale L'Altra Sciacca, organizzato a Sciacca dopo gli interventi del locale designato dal PDL onorevole Marinello.
.
Introduzione del giornalista Alberto Montalbano e presentazione di Gioacchino Genchi.
.
Dalle ore 18.30 domande, risposte, approfondimenti partecipati dal folto pubblico presente fino al protrarsi dei numerosi autografi resi da un Genchi che ricorda, cita, "racconta tutto", ringraziando infine ciascuno degli acquirenti dei libri acquistati al minor prezzo possibile ottenuto per la rinunzia ai suoi diritti ("sono stato già pagato per tutto quello che qui ho scritto") e reso ancora più conveniente per l'occasione grazie al "gruppo di acquisto" organizzato dai  volontari de l'AltraSciacca
.
Documentazione tal quale tenendo conto delle ultime risorse utili della batteria che alimenta una Canon IXY digital 3000 IS
.
Ogni singolo video è disponibile, l'attuale playlist [tempo totale: 0:30 + 25:58] è aperta alla condivisione dei contributi di altri video
.
(il blog resta attivo per ri/condividere contenuti e commenti)
.

.
.

sabato, marzo 6

Sputiamo su Hegel

-
maninretepost 199

-
Avete letto solo il titolo? solo visto il post nella pagina? solo cliccato sul video? anche letto qualcosa? tutto? visti i link? navigato? nel testo? o tra i testi? tra i video? avete notato quanti quelli collegati? visti? (ri)visti non a caso? in cosa convieni? cosa conviene? a te? ehi tu (!) che ore sono? quanto tempo è passato? cosa fai adesso?
-

-
Da Google: Il corpo delle donne. Non me ne togliere nemmeno una. Ci ho messo una vita a farmele (Anna Magnani)
-
Abbiamo guardato per 4.000 anni: adesso abbiamo visto!
*
Alle nostre spalle sta l'apoteosi della millenaria supremazia maschile. Le religioni istituzionalizzate ne sono state il piu' fermo piedistallo. E il concetto di "genio" ne ha costituito l'irraggiungibile gradino.
*
La donna ha avuto l'esperienza di vedere ogni giorno distrutto quello che faceva.
*
Consideriamo incompleta una storia che si e' costituita sulle tracce non deperibili.
*
Nulla o male e' stato tramandato dalla presenza della donna: sta a noi riscoprirla per sapere la verita'.
*
La civilta' ci ha definite inferiori, la chiesa ci ha chiamate sesso, la psicanalisi ci ha tradite, il marxismo ci ha vendute alla rivoluzione ipotetica.
*
Chiediamo referenze di millenni di pensiero filosofico che ha teorizzato l'inferiorita' della donna.
*
Della grande umiliazione che il mondo patriarcale ci ha imposto noi consideriamo responsabili i sistematici del pensiero: essi hanno mantenuto il principio della donna come essere aggiuntivo per la riproduzione dell'umanita', legame con la divinita' o soglia del mondo animale; sfera privata e "pietas". Hanno giustificato nella metafisica cio' che era ingiusto e atroce nella vita della donna.
*
Sputiamo su Hegel.
*
La dialettica servo-padrone e' una regolazione di conti tra collettivi di uomini: essa non prevede la liberazione della donna, il grande oppresso della civilta' patriarcale.
*
La lotta di classe, come teoria di classe sviluppata dalla dialettica servo-padrone, ugualmente esclude la donna. Noi rimettiamo in discussione il socialismo e la dittatura del proletariato.
*
Non riconoscendosi nella cultura maschile, la donna le toglie l'illusione dell'universalita'.
*
L'uomo ha sempre parlato a nome del genere umano, ma meta' della popolazione terrestre lo accusa ora di aver sublimato una mutilazione.
*
La forza dell'uomo e' nel suo identificarsi con la cultura, la nostra nel rifiutarla.
*
Dopo questo atto di coscienza l'uomo sara' distinto dalla donna e dovra' ascoltare da lei tutto quello che la concerne.
*
Non saltera' il mondo se l'uomo non avra' piu' l'equilibrio psicologico basato sulla nostra sottomissione.
*
Nella cocente realta' di un universo che non ha mai svelato i suoi segreti, noi togliamo molto del credito dato agli accanimenti della cultura. Vogliamo essere all'altezza di un universo senza risposte.
*
Noi cerchiamo l'autenticita' del gesto di rivolta e non la sacrificheremo ne' all'organizzazione ne' al proselitismo.
*
Comunichiamo solo con donne.
-
-

giovedì, marzo 4

La sanità in particolare nessuno di noi pensa che possa essere gratuita.

-
maninretepost 198

-
-

-
Gino Strada: La prima rete di strutture mediche di eccellenza del continente completamente gratuite: African Network of Medical Excellence ... dobbiamo trovare un po' di soldini ... 250 milioni di dollari, cifra assurda ... fino a un certo punto. Sono otto ore di guerra in Iraq, tanto per capirci... cioè: combattono dal 2003 in Iraq, anche se si pigliano un giorno libero, vivaddio, saranno stanchi...
-
Viviamo in un mondo che è sempre più privato e sempre meno pubblico, dove sempre meno si può identificare qualcosa come questo appartiene a tutti e quindi a ognuno e ciascuno di noi. Andiamo sempre più verso un mondo a mio modo di vedere egoista, chiuso, dalla vista corta e che non capisce per esempio che la sanità deve essere pubblica, gratuita e di eccellenza. Deve perché? Perché è utile a tutti noi, a ciascuno di noi. Prima o poi tutti quanti, che ci piaccia o no, avremo bisogno di cure mediche. no? Allora perché non renderle di ottimo livello e disponibili a tutti? Mi sembra la soluzione più semplice.
-
...Ma sai Fabio, in Italia c'è una buona medicina pubblica nonostante tutto e però è sotto gli occhi di tutti che anche nel pubblico è entrato il virus. Oggi gli ospedali si chiamano Aziende Ospedaliere, che è una bestemmia. L'ospedale una Azienda? per cui se la tua malattia, la tua sofferenza non rientra nel budget, ti dico caro Fabio mi spiace, ma sono fatti tuoi... questa cosa mi fa impazzire. Questa cosa è entrata anche nel pubblico e si sente, si sente molto. Tutto sommato è solo grazie alla buona volontà e alla fatica che fanno migliaia di infermieri, soprattutto, e di medici, che abbiamo una buona sanità, non  è certo per le politiche sanitarie.
-
Da noi, nei nostri ospedali è molto semplice. I principi sono pochi. Ci deve essere eguaglianza. Non ci può essere discriminazione. Non ci può essere il paziente di serie A, di serie B. Quello che è assicurato e quello no, quello che è mutuato e quello no, l'illegale o il legale. C'è una persona che soffre, c'è una collettività di persone che soffrono. Quindi la gratuità nasce da lì. Ma come atteggiamento umano, prima ancora che come scelta politica propria. Di essere non insensibili ai drammi delle persone.
-
Emergency aderisce a 24 ore senza di noi, la giornata di mobilitazione dei migranti organizzata domani, lunedì 1° marzo, in tutta Italia.
-
... Io credo che noi dobbiamo dire grazie a queste persone di essere qui, grazie della cultura, dei colori che portano nel nostro paese, grazie dell'intelligenza che portano nel nostro paese. Non voglio vedere la cosa come senza di loro il Paese si paralizzerebbe perché fanno i lavori più umili, questo sarebbe un atteggiamento ancora una volta razzista. Io dico grazie perché mi piace molto di più quella società aperta multicolore che si confronta, perché sono curioso di sapere le loro storie, storie spesso più interessanti delle nostre grigie storie di bottegai.
-
-

mercoledì, marzo 3